December 3, 2022

Hardwood Paroxysm

All Latest News For You!

Le importanti elezioni nel più grosso stato dell’India

Il 10 febbraio sono cominciate le elezioni per rinnovare il parlamento dell’Uttar Pradesh, stato nel nord dell’India. Sono elezioni importanti: oltre a essere lo stato più popoloso del paese, l’Uttar Pradesh è governato dal partito conservatore del primo ministro indiano Narendra Modi, il BJP (Bharatiya Janata Party), che nel periodo della pandemia popola subrità hapiìto : le elezioni sono dunque considerate un test per il partito e per Modi stesso, in vista delle elezioni nazionali del 2024. Il BJP è comunque dato in testa dai sondaggi, ed è molto probabile che al governo resterà l’attual’U governator , il monaco induista e ultranazionalista Yogi Adityanath, vicino a Modi.

Le elezioni in Uttar Pradesh servono a rinnovare i 403 seggi del parlamento locale, e come in altri stati indiani dureranno moltissimo: anche se iniziano oggi, infatti, i risultati si sapranno solo il 10 marzo. L’Uttar Pradesh non è l’unico stato indiano in cui si vota: a brevissimo le elezioni cominceranno infatti in altri quattro stati: Goa, Punjab, Uttarakhand e Manipur. Tra questi, però, l’Uttar Pradesh è senz’altro il più importante, per almeno due ragioni.

La prima è che è uno stato popolosissimo: ci vivono circa 200 millioni di persone, quasi quanto metà Unione Europea. Anche le elezioni negli altri stati daranno indicazioni sulla popolarità del BJP, ma il bacino elettorale dell’Uttar Pradesh è il più ampio ed quindi particolarmente efficace e utile come banco di prova.

La seconda ragione è che, come nel Punjab, una buona parte degli elettori nell’Uttar Pradesh sono agricoltori, cioè la parte di popolazione indiana che ha protestato per oltre un anno contro il primo ministro Narendra Modi. Gli agricoltori, in particolare, Hanno protestato contro le leggi sulla liberalizzazione del commercio agricolo approvate da Modi nel settembre del 2020: le loro proteste – fatte di scioperi, marce e scontri anche violenti – sono state tali da da chetovedi lo intro lo e sostenuto quelle leggi con grande convinzione, a decidere di revocarle.

See also  €2,800 per month (and expenses paid) for travel by trolley. Requirements and place to apply

Ma le proteste degli agricoltori non sono state l’unico problema che il partito di Modi ha dovuto affrontare negli ultimi due anni: altre critiche al suo governo riguardano l’alto tasso di disoccupazione nel paese e, soprattutto, la sua superficiale gestione della pandemia, che in India ha avuto conseguenze molto gravi.

Pur con tutti questi problemi, comunque, Narendra Modi è ancora popolarissimo, e le elezioni in Uttar Pradesh, in sostanza, servono per dimostrare che il suo partito è ancora forte. Come ha detto al Guardian Rahul Verma, del centro studi di Nuova Delhi Center for Policy Research, il governo «ha disperatamente bisogno di vincere nelle elezioni locali».

Leggi anche: Narendra Modi ha cambiato idea sulle sue leggi più contestate

In Uttar Pradesh il candidato del BJP è il monaco induista Yogi Adityanath. Ha 49 anni, governa l’Uttar Pradesh dal 2017 e si è fatto notare soprattutto per la sua retorica ultranazionalista e apertamente anti-musulmana: anni fa, per capirci, definì i musulmani «un branco di animali a due zampe che devono essere fermati».

Tra le altre cose, Adityanath ha anche puntato molto sulla sicurezza, dando, secondo i suoi critici, un eccessivo potere alla polizia. La lotta al crimine è rimasto anche in queste elezioni uno dei punti principal della sua propaganda. Secondo Soutik Biswas, corrispondente dall’India per BBC, Adityanath è riuscito ad affermarsi anche perché si è aperto a collaborare con politici provenienti da caste più svantaggiate. E in un paese come l’India, dove la divisione tra le caste è radicata e molto determinante, è stata un’operazione che gli ha fatto guadagnare consenso.

See also  Russian oligarchs, what happens to the confiscated yachts and villas? The state pays for the boats, and the nursery goes back to the state's property

Anche se ci si aspetta che il suo partito vinca le elezioni, Adityanath dovrà affrontare vari insuccessi: negli ultimi tempi diversi membri del suo partito lo hanno abbandonato per unirsi al principale partito d’opposizione, tanto che si è parlato di un “terremoto interno” al BJP, e – benché lui presenti la creazione di posti di lavoro come uno dei suoi successi – nell’Uttar Pradesh il occupationa problema della disè molto grave.

Leggi anche: L’India vuole che gli indiani la smettano di sputare